eventi

Il Florian Metateatro, in collaborazione con il Teatro della Toscana, presenta lo spettacolo di Massimo Sgorbani con Gianluca Ferrato, impianto e regia Emanuele Gamba, scene Massimo Troncanetti, costumi Elena Bianchini.
21 febbraio 2020 – ore 20,45

Lo spettacolo è presentato in collaborazione con l’AbruzzoPride.
Al termine della prima serata vi sarà l’incontro con la Compagnia a cura di Nunzio D’Alessio, promotore culturale, e con la partecipazione di Davide Silvestri, presidente de La Formica Viola ed esponente del Coordinamento AbruzzoPride.


Lo Scumm è orgogliosissimo di annunciare il supporto all’AbruzzoPride! Domenica 8 dicembre, in occasione degli annuali festeggiamenti per l’Immacolata Contraccezione, abbiamo il piacere di ospitare la prima di una serie di serate che avranno la funzione di avvicinamento all’appuntamento del Pride, nonchè di raccolta fondi!

Ospiti d’eccezione della prima serata saranno Jemma Freeman and The Cosmic Something, da Londra! E a seguire, dj set a cura dell’esplosiva accoppiata Vescovo Dj Set – Los Noventas!


Il Teatro Florian di Pescara, in collaborazione con il Coordinamento Abruzzo Pride, presenta il secondo spettacolo che rientra fra le attività svolte dalle Associazioni nell’ambito dell’Abruzzo Pride.

TANGERI di Silvano Spada

una produzione Florian Metateatro in collaborazione con Off Off Theatre

diretto e interpretato da Gianni De Feo

il 29 novembre 2019 – ore 20,45


Il Teatro Florian di Pescara, in collaborazione con il Coordinamento Abruzzo Pride, presenta uno spettacolo teatrale che rientra fra le attività svolte dalle Associazioni nell’ambito dell’Abruzzo Pride.

CI VEDIAMO ALL’ALBA di Zinnie Harris

una produzione Khora. Teatro e Compagnia Mauri Sturno

il 20 e 21 novembre – ore 20,45


Jonathan Bazzi parlerà al pubblico del suo libro “Febbre”: un bambino balbuziente e interessato ai libri in un paese-dormitorio dell’estrema periferia milanese, scopertosi in itinere omosessuale, arrivato ai 30 anni verrà assalito da una febbre senza fine. Dialogano con l’autore Davide Silvestri e dalla scrittrice abruzzese Maura Chiulli.


“Di perle e cicatrici” scritto da Pedro Lemebel, una finestra sulla vita dell’autore stesso, un artista cileno diventato simbolo internazionale della liberazione sessuale.


Verrà presentato il libro “Zucchero e Catrame” di Giacomo Cardaci, il cui protagonista Cesare si abbandona ad una fascinazione da cui si sente attratto come fosse zucchero e la quale, allo stesso tempo, lo ripugna come fosse catrame… E per questo dovrà pagare un conto salato, forse troppo. Dialoga con l’autore Davide Silvestri.


Sarà messo a disposizione un microfono per fare il PROPRIO Coming Out, personale, intimo, sincero.
L’espressione “Coming Out” deriva dalla frase inglese “Coming out of the closet”, ossia “Uscire dall’armadio”.
“Uscire allo scoperto” significa svelare il proprio orientamento sessuale e/o la propria identità di genere, rivelare chi si è davvero in famiglia, con le amiche e gli amici, al lavoro.
Il Coming Out è un percorso importante verso l’autenticità e la libertà.
A volte può essere molto difficile, soprattutto per chi appunto percepisce il proprio orientamento (o la propria identità) come qualcosa di cui vergognarsi o da reprimere, il proverbiale “scheletro da tenere dentro un armadio”.


Il Coordinamento annuncia la realizzazione dell’Abruzzo Pride attraverso diverse iniziative in tutta la Regione nei mesi a venire, le cui attività si concluderanno con una sfilata a Pescara il 27 Giugno 2020.
Il primo evento in programma è fissato per il 14 Luglio 2019 alle ore 10:30 a L’Aquila, giorno in cui verrà commemorato Karl Heinrich Ulrichs (considerato uno dei pioneri del primo Movimento omosessuale) presso il Cimitero monumentale del capoluogo abruzzese, ove è sepolto dalla sua scomparsa, avvenuta il 14 Luglio 1895.

Ulrichs, scrittore, poeta e giurista tedesco, intavolò un discorso pubblico in favore dei diritti omosessuali il 29 Agosto 1867 in occasione del Congresso dei Giuristi tedeschi a Monaco, durante il quale chiese una risoluzione affinché venisse sollecitata l’abrogazione delle leggi anti-omosessuali vigenti all’epoca, divenendo così uno dei primi gay dichiarati.